“Giornata della guida e VOLER BENE ALL’ITALIA: una domenica all’insegna del trekking e dei tesori della natura ligure” di Sara Pessano

“Giornata della guida e VOLER BENE ALL’ITALIA: una giornata all’insegna del trekking e dei tesori della natura ligure” di Sara Pessano – Domenica 4 giugno si terrà la “Giornata della Guida” e “VOLER BENE ALL’ITALIA”, la quattordicesima edizione della manifestazione. Questi due eventi sostengono l’iniziativa “LA RINASCITA HA IL CUORE GIOVANE”. In questa giornata sarà organizzata un’escursione nel Parco del Beigua lungo l’Anello della Badia di Tiglieto. La passeggiata si terrà tra il verde della Alta Val d’Orba. Durante la giornata si avrà l’occasione di scoprire i tesori storici ed ovviamente anche quelli naturalistici del Parco Naturale Regionale del Beigua. L’escursione sarà facile, con una durata di circa tre ore e caratterizzata da un percorso ad anello. Durante la giornata è stata anche organizzata una visita all’Abbazia Santa Maria alla Croce. Questo edificio è stato edificato nel 1120 d.C. ed è stata la prima abbazia cistercense fondata in Italia. Alle ore 10.00 ci sarà il ritrovo presso la Badia di Tiglieto (GE). La quota di adesione sarà di 5€ e questo importo sarà devoluto completamente a favore delle aziende dei giovani del centro – Italia che sono state colpite dal terremoto. L’importo della quota comprende l’escursione con l’accompagnamento di una guida naturalistica, certificata ed associata AIGAE. Nell’importo della quota non è compreso lo spostamento per il luogo di ritrovo, l’ingresso della visita alla Badia di Tiglieto (offerta libera). L’iscrizione è obbligatoria entro le ore 17.00 del 3 giugno. È consigliato indossare un abbigliamento a strati, delle scarpe da trekking e di portarsi una macchina fotografica. Domenica sarà una giornata con l’occasione per fare trekking e per scoprire i tesori della natura incontaminata che sono ricchi della storia ligure antica.

Per info e prenotazioni: 0039 347 8300620

Finale Ligure, 2-4 giugno: l’Imperdibile 24h di Mountain Bike – di Marilisa Lorusso

Finale Ligure, 2-4 giugno: l’Imperdibile 24h di Mountain Bike

Molto di più di una semplice gara: la 24h di mountain bike di Finale Ligure è un evento imperdibile che mette insieme sport, musica, goliardia, divertimento, spettacolo. L’appuntamento sull’Altopiano delle Manie si ripete alla sua 19esima edizione, e già  in queste ore le Manie si stanno trasformando nella Woodstock dello sport.

Le tende, i camper dei biker si posizionano lungo al percorso che ospiterà ben tre gare diverse. Si inizia giovedì notte con la corsa a piedi sul percorso studiato per le bici, poi nei giorni seguenti le due spettacolari gare su ruote grasse: la gara SOLO e Team2 partirà  venerdì 2 giugno alle 10:00 di mattina. La gara Team4, Team8, Team12 partirà  sabato 3 giugno alle 15:00.

Quindi due 24h ore mountain bike una dietro l’altra, la prima per chi corre in solitaria o in staffetta a 2, la seconda per i team dai 4 ai 12 membri. I partecipanti proverranno quest’anno da 30 nazioni, 400 per la prima 24h, 3000 per la seconda. Un doppio appuntamento di cui il primo è molto di più di un evento nazionale: sbarca di nuovo a Finale attraverso la 24 il circuito mondiale WEMBO, che già  aveva premiato l’outdoor sportivo finalese scegliendo la località  per l’Enduro World Series di ottobre 2016, con il premio di miglior evento enduro dell’anno sfiorato per un soffio.

Ma appunto non solo sport. Fa parte della spettacolarità  della 24h l’essere dedicata ogni anno a un tema diverso. Quest’anno i bikers e gli ospiti sono invitati a scatenare la loro fantasia ed energia omaggiando il magico mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Un premio speciale sarà dedicato a chi meglio incarnerà  lo spirito delle fantastiche avventure di Alice contribuendo allo spettacolo della 24h, che ancora trasforma per 4 giorni le Manie davvero in un mondo di meraviglie.

Per chi la conosce una tradizione immancabile, per chi ancora non ha ballato al concerto, bevuto una birra fra gli sportivi, girato fra gli stand, partecipato alle attività che l’accompagnano, un appuntamento imperdibile.

Sito ufficiale della manifestazione: http://www.24hfinale.com 

Festival dello Sviluppo Sostenibile, partecipazione del Campus di Savona mercoledì 7 giugno di Tiziana Voarino

Festival dello Sviluppo Sostenibile, partecipazione del Campus di Savona mercoledì 7 giugno.  L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) ha promosso quest’anno il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile, una grande manifestazione di sensibilizzazione e di elaborazione culturale-politica, diffusa su tutto il territorio nazionale. Il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw) e si svolgerà nell’arco di 17 giorni, dal 22 maggio al 7 giugno, durante i quali si terranno oltre 200 eventi per richiamare l’attenzione sull’agenda 2030 delle Nazioni Unite e sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile Sustainable Development Goals ) in essa contenuti.

In ragione del loro potenziale d’influenza sulla sostenibilità ambientale, le Università sono chiamate a promuovere nuovi meccanismi di governance, orientando in modo coerente i processi decisionali interni, l’allocazione delle risorse, la riprogettazione organizzativa, il sistema degli incentivi per la didattica e la ricerca, l’accountability verso i territori, i governi nazionali e la comunità internazionale.
L’Università degli Studi di Genova vuole proporsi come un “Living Lab” della Sostenibilità in grado di dialogare con il territorio producendo valore ed innovazione e facilitando così lo sviluppo economico e del lavoro. Per tale motivazione la Commissione di Ateneo per la Sostenibilità Ambientale ha deciso di aderire al Festival dello Sviluppo Sostenibile proponendo il workshop il Sostenibilità ed Università: una sfida globale per un beneficio locale mercoledì 7 giugno 2017 ore 10.00 presso il Polo Universitario di Savona,  Palazzina Lagorio, aula LA218

L’evento è volto a presentare i risultati raggiunti dall’Università di Genova in termini di riduzione di emissioni di gas serra, introduzione di sistemi Smart Grid, aumento di efficienza energetica e buone pratiche di economia circolare. Si prega gentilmente di confermare la propria presenza  scrivendo una mail a paola.laiolo@edu.unige.it.

Sabato 17 maggio FINALE LIGURE: II EDIZIONE ZONTA RUN – di Marilisa Lorusso

A Finale Ligure II edizione della corsa Zonta Run a favore dello sportello Antiviolenza Artemisia Gentileschi.

Sabato 17 maggio alle ore 18 appuntamento a Finale Ligure per una corsa non competitiva aperta a tutti, la Zonta Run. Giunta alla seconda edizione la corsa, organizzata dallo Zonta Club di Finale Ligure in collaboazione con Atletica Run Finale e con il patrocinio dell’Unioni dei Comuni del Finalese, si snoda per 10 km da percorrere a passo libero.
Le iscrizioni apriranno alle ore 17 sul lungomare Migliorini, presso il Piazzale dei Gabbiani. Il ricavato della manifestazione andrà a favore dello sportello Artemisia Gentileschi, che lotta a favore della prevenzione alla violenza e per l’educazione al rispetto reciproco.
L’iscrizione è di 10 euro e alla fine c’e’ l’aperitivo per tutti.
Per info e iscrizioni tel 347-2459641 e 347-8342198
studioberghenti@alice.it e marinella.geremia@gmail.com

“Laigueglia: un weekend all’insegna dello sport per i più grandi e del divertimento per i più piccini” di Sara Pessano

Laigueglia“Laigueglia: un weekend all’insegna dello sport per i più grandi e del divertimento per i più piccini” di Sara Pessano – Il 20 ed il 21 maggio si terrà a Laigueglia “Sci di Fondo on the Beach”, l’ottava edizione della manifestazione ludica – sportiva. Il campo della gara sarà collocato di fronte a Piazza Marconi/ Piazza Garibaldi. Quest’anno, eccezionalmente, “Sci di Fondo on the Beach” è stato organizzato in parallelo alla manifestazione “Laigueglia è dei Bambini”. Quest’evento, che è stato organizzato dal Comune di Laigueglia, inizierà nel primo pomeriggio di sabato 20 maggio, ovvero dalle ore 15.00 fino alle ore 23.00. Domenica 21 maggio, invece, l’orario sarà dalle ore 15.00 fino alle ore 19.00. la cittadina laiguegliese preparerà le sue piazze ed altri suoi luoghi caratteristici con numerose attrazioni destinate ai bambini. Alcuni esempi possono essere: la piazzetta dedicata ai saraceni, i laboratori ludico – didattici, la piazzetta dedicata alle percussioni del “PercFest” e “Pompieropoli”. Nella giornata di sabato 20 maggio per la manifestazione “Sci di Fondo on the Beach” saranno organizzate le gare ufficiali a squadre, che verranno divise in categoria junior e senior. Queste squadre sono di molte località sciistiche (per esempio piemontesi, lombarde, valdostane, trentine e liguri) e gareggeranno sulla sabbia. Ci sarà anche la partecipazione di sci club alpini. In questa edizione, saranno presenti campioni dello sci alpino e di fondo, come per esempio Francesca Baudin (vincitrice della medaglia d’oro dei mondiali under 23 sprint TC della stagione 2014/ 2015), Elisa Brocard (ha partecipato per due volte alle Olimpiadi invernali), Alessandra Merlin (ex sciatrice alpina italiana e vincitrice di una Coppa del Mondo di carving) e Pietro Duto (biatleta della nazionale italiana). La giornata di domenica 21 maggio sarà dedicata interamente al pubblico. Per l’evento è stata organizzata anche una raccolta fondi a scopo benefico a favore dell’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro). In questa edizione ci saranno delle novità, ovvero l’inserimento delle gare di Shuttle Bike (Bici in acqua) e di Fat Bike sulla sabbia. La manifestazione sarà condotta da Luca Viscardi (Radio NumberOne), Luca Galtieri e parteciperrà anche Marco Dottore. I media partners sono: TGEvents Television, Radio NumberOne, Imperia Tv, Telegenova e SciFondo. L’evento è stato organizzato da: Eccoci Eventi di Alassio e Bottero Ski di Limone Piemonte. Il Comune di Laigueglia ha preso parte alla coo – partecipazione e per la manifestazione ha collaborato anche la Società Nazionale di Salvamento, la Proloco di Laigueglia, le Associazioni Bagni Marini di Alassio e di Laigueglia, i Bagni Molo, i Bagni Comunali, i Bagni Hotel Laigueglia, QuiLaigueglia Rete d’Impresa, Rossignol, Leki, Galup, Shuttle Bike Kit, i Centri Sci Fondo e Sci Nordico Limone Piemonte e la Valle Pesio Servizi. Per l’evento si ringraziano anche: Baraonda di Camporosso, La Cantinetta di Limone Piemonte, l’Acquario di Genova, la Costa Edutainment Experience, le Grotte di Toirano, il Parco Acquatico Le Caravelle, i Vivai Montina di Cisano sul Neva e le associazioni e le assistenze di Laigueglia, come per esempio Mari e Mestieri, Vecchia Laigueglia, la Protezione Civile, la Croce Bianca, la Parrocchia di San Matteo, l’A. S. D. Aquilia Vela e Mestei e Segnue. Il programma della giornata più importante inizierà alle ore 09.30 con l’apertura del villaggio on the beach. Per le ore 10.00 è stato organizzato il percorso collinare, ovvero la Nordic Walking. Alle ore 11.00 ci sarà invece la gara di sci di fondo on the beach per le squadre ufficiali e per quelle junior. Il “tuffo” in mare per dare il benvenuto all’estate è stato predisposto per le ore 13.00. Per le ore 14.30 sono state organizzate la gara non competitiva di Shuttle Bike ed il percorso a spiaggia, ovvero la nordic walking. Alle ore 15.10 ci sarà invece la gara di Biathlon ed invece alle ore 15.40 ci sarà la gara di “tiro allo slittino”. La gara di corsa con le ciaspole è stata organizzata per le ore 16.10 ed invece la gara di Fat Bike è stata organizzata alle ore 16.30. Dopo, ovviamente, seguirà l’assegnazione dei premi ai vincitori. Sarà un’occasione per provare lo sci di fondo ed il nordic walking. Verrà messo gratuitamente a disposizione del materiale tecnico Tutte le attività delle due giornate sia per lo “Sci di Fondo on the Beach” che per “Laigueglia è dei Bambini” sono gratuite.

Per info: agenzia@eccoci.it – info@tgevents.it

“Bergeggi ed il suo mare da scoprire attraverso un’escursione in canoa” di Sara Pessano

escursione“Bergeggi ed il suo mare da scoprire attraverso un’escursione in canoa” di Sara Pessano – Il 20 maggio si terrà l’escursione in canoa all’interno dell’area marina protetta dell’Isola di Bergeggi con ritrovo alle ore 10.00. Questa escursione sarà guidata ed esclusivamente solo su prenotazione. La guida G. A. E. spiegherà le nozioni importantissime per la conduzione in mare delle canoe e per la tecnica di pagaiata. Esporrà anche i vari aspetti naturali dell’isola e del promontorio bergeggini. La giornata si svolgerà nel mare cristallino di Bergeggi e si remerà tra Punta del Maiolo e Punta Predani. Verranno esplorate anche le stupende grotte marine della costa bergeggina. Sarà un’occasione per passare una giornata divertente facendo un’attività semplice, ecologica ma soprattutto all’aria aperta.

Per info e prenotazioni: 019859777 – iat@prolocobergeggi.it

LE SFIDE DI THOMAS: MANI, TESTA E PASSIONE PER FINALE  – di Marilisa Lorusso

LE SFIDE DI THOMAS: MANI, TESTA E PASSIONE PER FINALE  – di Marilisa Lorusso

E’ in prossima uscita una nuova, aggiornatissima guida sulle vie di arrampicata a Finale Ligure. La guida, un lavoro massiccio di oltre 800 pagine, porta l’inconfondibile firma di Thomas.

Ci sono molti modi per valorizzare e promuovere il territorio. Lo si può mostrare, lo si può descrivere, lo si può condividere e si può contribuire a renderlo fruibile e sicuro. Tutte queste attività a Finale Ligure si sono raccolte in Marco Tomassini, per tutti Thomas, che con dedizione, competenze tecniche e passione si dedica all’outdoor e non solo.

Procediamo con ordine, a cominciare da lui, che – ligure – si trasferisce a Finale quando ha già maturato esperienze come arrampicatore e ha già imparato a chiodare vie. Un’attività complessa che richiede perizia nell’arrampicata, nell’utilizzo dei materiali necessari alla chiodatura, nella conoscenza della roccia, nelle capacità immaginativa e di previsione del rischio, nella tutela paesaggistica e floro-faunistica. Thomas ha chiodato 100 vie a Genova e 600 vie a Finale. Una mole di lavoro impressionante svolta sempre su base volontaria e senza nessuna particolare tutela, che però ha contribuito a incrementare l’offerta per chi vuole arrampicare a Finale in sicurezza. Finale offre oggi più di 3500 vie distribuite in falesie di altezza variabile, con la media preponderante di quelle di 15-20 metri. L’ultima fatica la chiodatura di una parete a Finalpia destinata a diventare una delle più ricche e versatili nel finalese: 70 vie dal livello 3c all’8a. 

Thomas alla Paretina di Pian Marino – Finale Ligure

La chiodatura e il mantenimento delle vie è fondamentale per garantire al numero sempre crescente di arrampicatori di esercitare in sicurezza. Ma non solo: per l’intera comunità è garanzia che le pareti di roccia vengano costantemente monitorate e che eventuali criticità possano essere segnalate per tempo.

Thomas rocciatore ha poi deciso di mettere a disposizione la propria conoscenza del territorio e delle falesie divenendo autore. Autore prolifico, va aggiunto. Sono sei i libri usciti finora, e tradotti in varie lingue, più il prossimo in uscita, che è la versione aggiornata ed ampliata del primo. “Finale by Thomas” (2007) è stata la prima guida da lui scritta in cui descriveva dettagliatamente 9 falesie, e distribuita con successo su tutto il territorio nazionale. E’ poi seguita una guida dedicata all’ospitalità a Finale, intitolata “Finale… non solo Mare” (2009), che veniva seguita da una nuova monografia dedicata all’arrampicata “Finale Climbing” (2011). La positiva collaborazione con la casa editrice Versante Sud (http://www.versantesud.it) ha facilitato la diffusione di questa guida anche all’estero, aumentando quindi la visibilità di Finale, capitale europea dell’Outdoor. Ma non solo arrampicata: nel 2013 usciva “Sentieri di Finale”, pensata come strumento non solo per hikers esperti, ma anche per famiglie o persone senza particolari esperienza o disponibilità di tempo per conoscere la ricca, bellissima ed intricata rete sentieristica che si snoda dal mare all’entroterra. Vi sono descritti e proposti sentieri per lo più ad anello, che permettono a chi si avventura con la propria borraccia, un pezzo di focaccia e guida alla mano di tornare entro circa tre ore (come tempo medio) nel punto di partenza.

C’è la sapiente mano di Thomas sulle vie di arrampicata, c’è Thomas la per chi vuole leggere e sapere di Finale, dei suoi sentieri e delle sue falesie, e c’è per chi vuole vederlo attraverso le foto. Nel 2016 esce infatti la “Guida dei 4 Borghi”, tradotta anche in tedesco, inglese e francese, dedicata ai centri storici di Noli, Verezzi, Finalborgo e Varigotti e arricchita dalle foto di Thomas. Nata per colmare un vuoto informativo per i turisti che arrivavano a Finale senza monografie dedicate alle bellezze locali ma solo con guide generiche della regione. Correlata da bellissime immagini, la guida ha avuto un grande successo ed è diventato un must-have per i turisti che decidono di visitare i bei borghi che vi sono presentati e descritti.

Mi sono fatto un regalo, un libro semplicemente come l’ho sempre voluto, dalla copertina alle illustrazioni, alla fantasia”- così Thomas definisce un suo libro uscito nello stesso anno della guida, e che segna un momento di svolta nella sua attività di autore. Esce appunto nel 2016 “Il Segreto della Principessa Val”, un romanzo di fantascienza con una venatura sexy che si snoda su due piani temporali. Ambientato nell’anno 3000, le avventure riportano alcuni protagonisti nel XX secolo, e noi diveniamo l’avventuroso passato delle creature del futuro. Il romanzo dovrebbe avere un seguito, uno spin-up che dovrebbe far emergere la vicenda di un personaggio minore.

Ma dopo quella che sarà l’opera omnia dell’arrampicata finalese: 808 pagine, tutte le falesie e tutte le vie incluse quelle non sicure, come adeguatamente segnalato nella guida. Con dettagliate spiegazioni sugli accessi alle vie, sulle vie stesse, foto panoramiche, la guida sarà disponibile in cartaceo e scaricabile con anche i tracciati GPS dal sito delle casa editrice Versante Sud e dal sito di Thomas, www.finalebythomas.com

Per chi volesse essere aggiornato sull’uscita, le presentazioni e le molteplici attività di Thomas, può seguirlo anche sull’omonimo profilo facebook,https://www.facebook.com/finalebythomas

“Bimbimbici”: un pomeriggio per pedalare e divertirsi di Sara Pessano

Bimbimbici“Bimbimbici”: un pomeriggio per pedalare e divertirsi di Sara Pessano – Il 13 maggio ad Alassio ed a Laigueglia si terrà la diciottesima edizione della pedalata “Bimbimbici”. Questa corsa è stata appoggiata da FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e le due cittadine hanno aderito per organizzare la tradizionale pedalata in sicurezza. Questa corsa può essere un incentivo per i giovani per utilizzare la bicicletta anche negli spostamenti quotidiani. Le iscrizioni per partecipare alla pedalata si terranno alle ore 15.00 in Piazza Partigiani dove verrà anche consegnata la maglietta di partecipazione. Possono partecipare i bambini di età compresa tra i 5 ed i 12 anni. È obbligatorio indossare il casco protettivo. La partenza della pedalata è prevista alle ore 15.30 ed il percorso toccherà Piazza Partigiani, Via XX Settembre, la passeggiata Grollero, Via Torino, Via Vittorio Veneto, il Borgo Barusso ed infine la passeggiata Angelo Ciccione. In Piazza Mazzini, a Laigueglia, è stata organizzata una merenda, per poi tornare in Piazza Partigiani ad Alassio, luogo dove è stato stabilito l’arrivo della pedalata. Un’occasione in cui i bambini potranno divertirsi e pedalare in sicurezza.

Per info: www.bimbimbici.it – info@bimbimbici.it

Ferrania Ecologia: un percorso artistico per 65 ragazzi. di Beatrice Citron

Ferrania Ecologia: un percorso artistico per 65 ragazzi. Ferrania Ecologia, azienda che gestisce il biodigestore, ha avviato un progetto didattico con l’Istituto comprensivo di Cairo Montenotte (Bragno e S. Giuseppe di Cairo), in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale del Comune di Cairo Montenotte. Un percorso artistico per alunni e docenti, legato alla sostenibilità ambientale ed al riciclo dei rifiuti. Le classi partecipanti si sono incontrate, hanno realizzato il progetto ed hanno iniziato a dipingere un murales proprio sulla facciata principale dello stabilimento di Ferrania. A guidare i 65 bambini, oltre ai loro docenti, c’è la mano esperta dell’artista locale Rossella Bisazza.

Corri col Cuore: generosità e passione al servizio della comunità – di Marilisa Lorusso

Corri col Cuore: generosità e passione al servizio della comunità

Saranno presto consegnati un defibrillatore alla scuola primaria Gianni Rodari di Finalpia e uno all’asilo di Vezzi Portio. Per capire come in questi chiar di luna sia stato possibile ai due istituti dotarsi dell’importante strumento salva-vite occorre fare un passo indietro e raccontare una breve storia di volontariato, di passione e di generosità culminato in un raduno di auto d’epoca.

Si è tenuto infatti il 30 Aprile Corri col Cuorea Finalpia il primo raduno di auto storiche moderne e sportive a scopo benefico. L’evento ludico-turistico intitolato “Corri col Cuore” – organizzato da Cinzia Gagliolo, altri 8 volontari insieme a “I Garosci De Pia” in collaborazione con il Comune di Finale Ligure e il Comune di Vezzi Portio – aveva lo scopo di raccogliere i fondi per un defibrillatore, dedicato alla scuola elementare di Finalpia. I volontari hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro passione per le 4 ruote per organizzare un evento che ha raccolto 80 appassionati di macchine d’epoca e non solo. Un evento inedito, alla sua prima edizione, e già orchestrato su due livelli. Da un lato la parata delle auto d’epoca, che hanno sfilato lungo un percorso ad anello, passando per Portio, San Filippo, San Giogio, Magnone, Vezzi e Finale, per poi posteggiarsi lungo l’itinerario pedonale di Finalpia, da via Molinetti alla rinata dopo la riqualificazione via Porro al lungomare. Dall’altro l’Abazia Benedettina che si affaccia sulla piazza di Finalpia che ha ospitato l’area iscrizioni alla competizione benefica ha reso disponibili i propri bellissimi spazi per le visite ai chiostri aprendoli eccezionalmente a quanti non conoscono ancora il bellissimo complesso sacro-architettonico.

Da notare la partecipazione e delle poste italiane, che hanno creato appositamente un annullo ad edizione limitata e commemorativa dell’evento e della Bandiera del Cuore, una realtà ormai radicata sul territorio di Finale.

Un’iniziativa che ha dato di più di quanto ci si aspettasse. Il Sig. Cesare Mangone ha voluto contribuire donando un defibrillatore aggiuntivo rendendo appunto così possibile fornire anche l’asilo di Vezzi Portio dell’importante ausilio. Ma sono tanti gli sponsor locali che hanno contribuito all’evento, o attraverso quote, o attraverso i propri prodotti che sono divenuti gli ambiti riconoscimenti della premiazione.