2 luglio, Varigotti: Varigotti&Vinile per ballare alla 20Riviera – di Marilisa Lorusso

Domenica 2 luglio appuntamento a Varigotti con la seconda serata di Varigotti&Vinile.

Dopo il grande successo dell’inaugurazione, con numerosissime presenze, si torna a ballare  alla spiaggia 20Riviera, fra ombrelloni, cocktail in bicchieri riciclabili, la griglia per la salsiccia e il campo di beach volley.

Oltre ai resident dj ed organizzatori di Play Crew, la console ospiterà dal festival Jazz:Re:Found di Torino, in esclusiva per Varigotti&Vinile, Passenger, alias Andrea Di Maggio, che spazierà dalla Detroit techno e l’electro delle origini, alla disco americana più uplifting, dai groove house di Chicago, alle incursioni nei ricchi ritmi broken beat e jazz-funk, mantenendo un taglio personale e ‘soul’ e proponendo dischi rari e particolari.

20Riviera2

Un’ottima occasione per conoscere in veste serale una delle spiagge più interessanti del litorale varigottino, 20Riviera. Nata dopo un bando per l’assegnazione di un tratto di litorale che versava in degrado ed abbandono, 20Riviera si è affermata come un progetto innovativo, riscuotendo consenso ed entusiasmo fra una svariata clientela. E già questo è in linea con la

sua filosofia di 0 barriere, architettoniche come culturali.

Ma non solo 0 barriere: 0 impatto, 0 inquinamento, e km0 dei prodotti!

La spiaggia è eco-friendly e pet-friendly. Ricicla i rifiuti, la carta utilizzata è riciclata, e anche l’arredamento proviene da materiali di recupero. Nel chiosco la plastica è sostituita da carta e Mater-Bi.  A tutti i clienti viene fornito un portacenere gratuito che può poi essere gettato nell’indifferenziata.20Riviera1

La spiaggia è attrezzata in modo che persone diversamente abili, famiglie con bambini, e chi è con il cane possano trovare un proprio spazio consono. E per tutti è certo consono il servizio bar e ristoro con prodotti prevalentemente dal territorio finalese o comunque regionali.

La spiaggia è a libera-attrezzata, a ingresso gratuito, con parcheggio per bici in spiaggia e custodia caschi e tute da moto, la doccia fredda e la toilet gratis, e la zona wifi presso il chiosco.

Per ulteriori informazioni su Varigotti&Vinile: http://anelloverde.it/18-giugno-varigotti-vinile-green-music-sulla-spiaggia-marilisa-lorusso/

Pagina dedicata all’evento: https://www.facebook.com/events/1546221405411095/?acontext=%7B%22action_history%22%3A%22[%7B%5C%22surface%5C%22%3A%5C%22page%5C%22%2C%5C%22mechanism%5C%22%3A%5C%22page_upcoming_events_card%5C%22%2C%5C%22extra_data%5C%22%3A[]%7D]%22%2C%22has_source%22%3Atrue%7D

 

“Il Borgo in Festa: l’evento assolutamente da non perdere per deliziare il palato con prodotti enogastronomici” di Sara Pessano

“Il Borgo in Festa: l’evento assolutamente da non perdere per deliziare il palato con prodotti enogastronomici” di Sara Pessano – Sabato 1 luglio e domenica 2 luglio si terrà, nella Piazza del Borgo a Sassello, la prima edizione de “Il borgo in Festa”. Nella manifestazione ci saranno degli stand dove si potranno comprare ed assaggiare prodotti enogastronomici nazionali e locali. L’orario di apertura dell’esposizione di sabato sarà dalle ore 10.00 alle ore 23.00. Per le ore 20.30 è stata organizzata la serata di musica dal vivo “I like to rock and more” con la partecipazione della band Never Too Late. L’orario di apertura dell’esposizione di domenica sarà dalle ore 09.00 alle ore 20.00. Sarà un’occasione dove deliziare il palato con prodotti enogastronomici tipici locali e nazionali e per ascoltare della buona musica.

“Varazze Bici Festival: un weekend dedicato solamente al mondo della bicicletta” di Sara Pessano

“Varazze Bici Festival: un weekend dedicato solamente al mondo della bicicletta” di Sara Pessano – Dal 30 giugno al 2 luglio si terrà, a Varazze, la quarta edizione di “Varazze Bici Festival”, l’evento dove la bicicletta ed il suo mondo saranno gli unici protagonisti. I luoghi della manifestazione saranno: il Parco Naturale Regionale del Beigua, il lungomare, il Molo Marinai d’Italia e Piazza Dante. Nel Parco del Beigua, gli appassionati di MTB potranno mettersi alla prova facendo dei trail. Il percorso sarà affacciato sulla costa, dove si potrà anche beneficiare di un paesaggio che mozzerà il fiato per la sua bellezza. Sul Molo Marinai d’Italia, si potranno trovare le esibizioni eseguite con la BMX. Il Butta BMX Shop & Park di Pavia, con la sua squadra, si esibiranno con dei trick che faranno appassionare il pubblico. In Piazza Dante, si potrà trovare l’area dedicata ai più piccini. Nell’area Kids, i bimbi potranno imparare ad andare su una MTB e, con l’aiuto di istruttori, potranno provare i percorsi che saranno preparati nella piazza. Con la collaborazione di Ascom Confcommercio Varazze, ci sarà, anche quest’anno, il Varazze Bici Festival in Vetrina. Durante le tre giornate, sarà organizzato anche il Varazze Bici Festival Green, patrocinato da Legambiente Turismo. Ci saranno degli stand di espositori di e – bike, di produttori di bici in bambù. In questa esposizione, si potranno anche trovare accessori, borse e cinture ottenute dal riciclaggio dei copertoni delle gomme. L’ospite più importante del Festival sarà Alessandro Barbero. I fotografi del Foto Cine Club di Varazze fotograferanno i momenti più belli della manifestazione. Nei loro stand, stamperanno le fotografie che verranno regalate come ricordo dell’evento. Il Festival sarà anche un’occasione benefica per la raccolta fondi in favore della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica.

Domenica 2 luglio, Finale Ligure: BEACH MUSIC PARADE – di Marilisa Lorusso

A Finale Ligure la Beach Music Parade, una grande festa in spiaggia, apre la stagione balneare e del divertimento del Ponente savonese. Musica e ristoro sul litorale dalle 18:00 di domenica 2 luglio.

Finale Ligure ancora una volta è protagonista dell’estate con un evento che coinvolge tutto il territorio del Finalese, meta outdoor ma anche e sempre terra di mare. Si tratta del Beach Music Parade, una grande festa in spiaggia che domenica 2 luglio 2017 dalle ore 18 unisce musica e divertimento all’offerta balneare ed il mare. Oltre 40 gli stabilimenti balneari e le attività aderenti, dislocati su tutto il litorale finalese, da Finalmarina a Finalpia fino a Varigotti, nei quali ci si potrà divertire e festeggiare l’estate in allegria. Presenti Dj set, vocalist e punti ristoro, nei quali ospiti e residenti potranno trascorrere una serata divertente, un’occasione per i numerosissimi turisti di conoscere da vicino l’offerta balneare finalese e per tutti un’imperdibile occasione di divertirsi  in spiaggia.

Nelle parole degli organizzatori un evento che vuole risvegliare il savonese perché torni ai suoi fasti e che porta a collaborare per un progetto comune diverse categorie. Una serata che segna l’inizio di un nuovo format dell’intrattenimento, flessibile, dinamico, coinvolgente ed adattabile alle diverse tipologie di utenza, che coinvolga  in sinergia il territorio della provincia di Savona.

L’evento è patrocinato dall’Unione dei Comuni del Finalese.

La pagina facebook dedicata all’evento è: https://www.facebook.com/beachmusicparade/  

 

In caso di maltempo la manifestazione è rinviata a domenica 9 luglio 2017.

Oggi, 23 giugno, il Transylvania riemerge a Spotorno – di Marilisa Lorusso

Un centenario importante quello che si celebra oggi a Spotorno: un libro a fumetti fa riemergere dalle acque del passato il transatlantico Transylvania. Alla presentazione, ore 21:00 in Piazza della Vittoria seguirà la vendita del libro, che continuerà fino al 30 luglio presso la Sala Convegni Palace.

Erano gli anni della prima guerra mondiale, la marina mercantile si piegava alle esigenze belliche e il Transylvania, una delle punte di diamante della compagnia Cunard, venne impiegata con una certa regolarità sulla tratta dalla Gran Bretagna fino ad Alessandria D’Egitto, per far confluire truppe e rifornimenti sul fronte coloniale. Per diversi anni completò con successo questa tratta, facendo spesso scalo a Marsiglia e altri porti intermedi, ma il 4 maggio 1917, mentre si trovava davanti alle coste liguri fra Spotorno e Bergeggi, la nave venne attaccata e affondata da un U-boote, un sommergibile tedesco che da tempo incrociava nei paraggi. La nave, scortata da due cacciatorpediniere giapponesi che cercarono invano di intercettare il sommergibile, affondò, provocando la morte di circa 400 persone.

Una storia di guerra, una storia triste, che però merita di essere raccontata e porta dietro di se una scia lunga ed edificante, tanto da essere diventata un fumetto. E per diversi motivi.

C’è l’importanza dell’evento storico e del relitto, la cui scoperta stessa è un’affascinante storia nella storia, e che i presentatori Alessandro Chiabra, storico e scrittore, Maurizio Grosso, disegnatore, Paolo Currato, Presidente della Società Nazionale di Salvamento Sez. Noli e Paolo Cappucciati, sommozzatore e profondo conoscitore del nostro mare sapranno raccontare, dando nomi e volti a quanti non si sono arresi fino all’identificazione – con una miscela di tecnica e passione – del transatlantico sul fondale savonese.

C’è la società civile di allora e di oggi. Allora furono i pescatori, i locali, i paesani a mobilitarsi per salvare, aiutare ed accogliere i naufraghi, e oggi ci sono i loro pronipoti che tengono vivi nella comunità la memoria e il messaggio di sforzo collettivo, dell’eroismo quotidiano che richiede saper aiutare.

E c’è quindi un impegno didattico, che prende corpo nel formato intrigante e mai banale del fumetto, ancora più quando è d’autore. Una grande occasione insomma, per scoprire una storia, vederla e sentirla propria attraverso la voce del territorio che la custodisce.

 

Non solo erbe, questo weekend a Sale San Giovanni, il bellissimo borgo nel pieno del suo percorso di valorizzazione

pieghevole 2017

Non solo erbe, questo weekend a Sale San Giovanni, il bellissimo borgo delle Langhe immerso ormai  nel pieno del suo percorso di valorizzazione. Sale San Giovanni è accoccolato sulla collina, con il centro storico “aggrappato” al castello Incisa di Camerana. Qui il tempo è scandito dai ritmi della natura, il paese è diventato luogo d’eccellenza della tradizione erboristica e dell’agricoltura bio. Bellissimo, affascinante come solo i borghi di origine medioevale sanno essere.  Deve la sua fortuna alla caparbietà, alla perspicacia e lungimiranza di alcune persone che l’hanno vissuto da sempre con grande rispetto e ammirazione.  Non l’hanno abbandonato, non sono scappati tutti in città, o sono ritornati, lo hanno curato, hanno pensato a rivalutarlo, a valorizzarlo. E così i residenti, ora sono centottanta, capitanati prima da Luigi Germone e attualmente dal sindaco in carica Costantino Germone, con il sostegno della Proloco e del suo presidente Mauro Grasso, e di abitanti intraprendenti come Renato Suria, possono essere orgogliosi del lavoro e delle energie investite.

Arrivati a questa ventesima edizione di Non Solo Erbe, il borgo ha cambiato aspetto. Ha raggiunto la notorietà come “piccola Provenza italiana”, oltre quaranta ettari coltivati a erbe officinali e lavanda. Puntando sulla tipicità e sul recupero del territorio ha anche rilanciato la coltivazione dell’enkir, il più antico tipo di grano, trasformandolo in una specialità del territorio.

E i risultati sono arrivati. Oltre ad attrarre in questi giorni un curioso e vasto pubblico, e proporre un’intera stagione estiva di appuntamenti che animeranno “il bricco”, antico soprannome dato al paese che sorge in alto, sopra a Sale Lange, proprio in questi giorni inaugurano i primi quattro negozi, le prime nuove attività commerciali.

Non solo erbe, inizia oggi venerdì 23 giugno, alle 18, poi proseguirà con un incontro nella lavanda aspettando la notte di San Giovanni “San Giovanni nell’agricoltura bio”. Nei prossimi giorni: conferenze, visite e appuntamenti nell’Aboreto Prandi, altra risorsa particolare, quasi un bosco magico, che regala quiete ai visitatori e ospita un’enorme quantità di alberi, provenienti da varie parti del mondo, raccolte a inizio ’900 da un ferroviere, Carlo Prandi che nella sua cascina iniziò a collezionare piante da ogni parte del mondo. In una serra riscaldata riprodusse specie esotiche che trapiantò  con pratiche d’avanguardia Sono stati riconquistati dodici ettari e piante d’interesse: abeti di Spagna e Numidia, sequoia gigante, gelso della Cina, araucaria, il platano orientale.

Possibilità di ogni tipo, dunque, a  Sale San Giovanni:  pranzare, conoscere cibi tipici, viversi la natura, fare selfie in mezzo ai campi di lavanda, giri in bici e in vespa, ascoltare presentazioni di libri: sport, cultura e tradizione che si fondono, nell’ottica di un paio di giorni all’aria aperta, vista Langhe.

Nei prossimi mesi appuntamenti nel borgo, per tutta l’estate, concerti e corsi di musica. Una grande novità sarà, per questa stagione, il teatro a Sale san Giovanni con un nuovo progetto di valorizzazione che lascerà a bocca aperta.

I dettagli e le informazioni degli appuntamenti sulla locandina in evidenza nell’articolo e sul sito www.comune.salesangiovanni.cn.it o al telefono 0174 75000

STASERA A VARIGOTTI PASSEGGIATA DEL SOLSTIZIO D’ESTATE – di Marilisa Lorusso

Mercoledì 21 giugno 2017 ritrovo ore 19 presso il Centro Civico in Via Aurelia 233 VARIGOTTI pronti a partire per una passeggiata magica per accogliere l’arrivo dell’estate.

Nell’ambito del progetto FINALE NATURE, LANDSCAPE & ARCHEOTREKKING,   l’appuntamento dedicato alla natura nel momento di ingresso della bella stagione, un’escursione facile che ripercorre nella prima parte il Sentiero del pellegrino e conduce dalla sommità delle falesie di Capo Noli per  ammirare il tramonto

Organizzati con cena ed acqua al sacco, il percorso richiede scarpe adeguate ad un sentiero sconnesso, abbigliamento comodo, torcia per la discesa.

La durata sarà di 3 ore circa con un dislivello di 270 m per una lunghezza di 4 km.

Per informazioni e prenotazioni contattare la guida Laura al numero 3392093889. Contributo escursione 5 €, gratuito per bambini inferiori a 10 anni

I misteri celati attorno al Volto Megalitico di Borzone di Alice Signaigo

All’interno del Parco Regionale dell’Aveto, in una piccola frazione del Comune di Borzonasca chiamata Zolezzi, si nasconde tra i boschi e le verdi vallate una tra le opere più imponenti e misteriose della Liguria e, forse, anche d’Italia: il Volto Megalitico di Borzone. Si tratta di una tra le sculture rupestri più grandi d’Europa e probabilmente anche del mondo. Con i suoi sette metri d’altezza e quattro di larghezza, il Volto resta ancora oggi un punto interrogativo per molti studiosi e storici.
Le interpretazioni sono molteplici: c’è chi sostiene sia raffigurata l’effige di Cristo, scolpita dai monaci Benedettini della vicina abbazia di Sant’Andrea, durante il Medioevo, al fine di cristianizzare la vallata. A tal proposito, si narra che il Volto venisse usato come luogo di culto dagli abitanti della zona e, nel momento in cui i monaci abbandonarono il monastero, venne dimenticato. Altre enigmatiche ipotesi comparano il Volto alla raffigurazione del Dio Pen ossia il dio delle cime (da cui deriva il nome del vicino Monte Penna), collocato e scolpito in quel punto ben preciso della vallata in modo da proteggere e custodire la comunità circostante e inoltre c’è anche chi pensa che la scultura fosse sfruttata per svolgere antichissime funzioni funerarie. Altre teorie sostengono che il Volto risalga addirittura al Paleolitico superiore (da circa 20.000 a 12.000 anni fa) anche se la scienza non si è ancora ufficialmente pronunciata al riguardo poiché non vi sono mai stati studiosi che l’hanno segnalato come oggetto di ricerca. Un esperto ha ipotizzato che il retro della scultura, coperto dalla fitta vegetazione, potrebbe nascondere un altro viso, dato che il bifrontismo è frequente nelle sculture antropomorfe del Paleolitico. Resta il fatto che il Volto è stato considerato un vero e proprio megalite, più precisamente un menhir antropomorfo e che la tecnica di lavorazione è la stessa utilizzata per la scultura rupestre paleolitica. Volto di Cristo? Volto del dio Pen? Volto di uomo? Volto di donna? Ora non vi resta che partire alla scoperta e magari provare anche voi a scorgere quel misterioso viso che sembra vigilare con la sua imponenza sulla vallata del Penna e sulle antiche vie di comunicazione che collegavano il Tigullio alla Pianura Padana.

 

“Silent Street Workout: una domenica all’insegna del divertimento e del movimento a cielo aperto” di Sara Pessano

“Silent Street Workout: una domenica all’insegna del divertimento e del movimento a cielo aperto” di Sara Pessano – Domenica 25 giugno si terrà ad Albissola “STREET WORKOUT”, questa terza edizione dell’evento sarà organizzata da Bà Dà Fit. La manifestazione inizierà alle ore 18.30 e si svolgerà tra la passeggiata e le strade albissolesi. Albissola diventerà una palestra all’aperto dove si potranno fare cinque chilometri di camminata e si potranno trovare anche tre postazione per il fitness. Il costo della partecipazione all’evento è di 15€, a chi parteciperà sarà regalata una maglietta. Ci saranno anche tanti gadget gratuiti e verranno estratti molteplici premi. Si avrà anche la possibilità di avere delle cuffie Wi – Fi. Sarà un’occasione per divertirsi facendo del movimento a cielo aperto.

Per informazioni e prenotazioni: 3471262109 – 3476123024 – badafit@outlook.it

Rally di Alba : un fine settimana tra emozioni e motori. di Beatrice Citron

rally Alba

Rally di Alba: un fine settimana tra emozioni e motori. Sabato 17 e domenica 18 giugno torna l’undicesima edizione del Rally di Alba. Due giornate di gare ed emozioni, dove si aggiungerà lo spettacolare #RASHOW : il fiore all’occhiello degli eventi nati e cresciuti attorno al Rally di Alba, si terrà venerdì 16. Le esibizioni e le gare di drifting quest’anno si espandono, andando a comprendere per la prima volta anche le due ruote, che emozioneranno spettatori ed appassionati. Nell’edizione 2017 Il tracciato non sarà molto diverso da quella del 2016, ma subirà modifiche limitate in modo da rendere il percorso più accattivante per i piloti e per gli spettatori, andando sempre incontro alle richieste degli abitanti di quelle zone. La partenza è prevista sabato sera da piazza Michele Ferrero, disputa della prova speciale spettacolo sul circuito Unicar-#RASHOW e riordino notturno. Domenica mattina ripartenza per le prove speciali sulle strade delle Lanche e rientro ad Alba per la premiazione.

La federazione Aci Sport ha confermato per il 2017 la validità del Rally di Alba, oltre che per l’N2 Rally Series 2017, anche per la Coppa Italia, serie che raccoglie poche gare selezionate in tutta Italia a cui possono prendere parte le potenti auto Wrc.