Virtual tour a Finale Ligure: tecnologia e turismo – di Marilisa Lorusso

La tecnologia si sposa con il turismo a Finale Ligure. Finale Ligure è una località ricca di siti di interesse storico, artistico e culturale, eredità del passato, luoghi molto richiesti anche quali location per celebrazioni, matrimoni, meeting, convention, incontri di carattere culturale e di intrattenimento.

L’Amministrazione Comunale di Finale Ligure tramite l’ufficio Turismo e Cultura ha ideato e realizzato un progetto innovativo e prestigioso che consente la fruizione delle location di proprietà  tramite Virtual Tours realizzati con la tecnica della fotografia immersiva. Si tratta della realizzazione di virtual tour, consistenti in fotografie equirettangolari sferiche unite tra di loro, che danno vita ad una realtà aumentata con la creazione di fotosfere completamente immersive, che rendono possibile un viaggio virtuale nella località prescelta.

Spega il Sindaco Frascherelli “si tratta di un progetto che ci inorgoglisce e porta Finale Ligure al pari delle più prestigiose destinazioni turistiche internazionali. Le immagini proposte sono già state predisposte, oltre che alla visione online, anche a quella attraverso l’utilizzo di un codice QR posto al di fuori delle strutture oggetto del virtual tour, che consentirà la piena e completa fruizione dell’esperienza immersiva sui tablet o cellulari di ultima generazione. In questo modo si rende possibile visitare i siti di maggior interesse in maniera virtuale, in attesa o in sostituzione di una visita effettuata di persona. Le location sono quindi da oggi visitabili anche “da remoto”, comodamente dal proprio tablet o smart phone. Sono visitabili virtualmente il Complesso di S. Caterina, quindi Auditorium, Oratorio dei Disciplinanti e chiostri e giardino botanico e la Fortezza di Castelfranco; all’aria aperta la centralissima Piazza Vittorio Emanuele”.

 

La possibilità di visionare i virtual tour avviene ricercando i luoghi direttamente sul motore di ricerca di google oppure attraverso il link sotto indicato:

http://turismo.comunefinaleligure.it/it/luoghi/virtual-tour

“UNIVERCITY: CAMPUS ON STAGE, ECCELLENZE DEL CAMPUS IN SCENA IN CITTA’, UNA SERATA DI SPETTACOLO E DIVULGAZIONE AL TEATRO CHIABRERA” di Sara Pessano

UNIVERCITY: CAMPUS ON STAGE, ECCELLENZE DEL CAMPUS IN SCENA IN CITTA’ , UNA SERATA DI SPETTACOLO  E DIVULGAZIONE AL TEATRO CHIABRERA – Nell’ambito del progetto di interazione Università-Territorio denominato UniverCity promosso dal settore Comunicazione dell’Ateneo genovese, le realtà didattiche e di ricerca del Polo Universitario di Savona, hanno scelto di proporre un’iniziativa mirata a raccontare, nel formato divulgativo di un evento serale di spettacolo a teatro, “UniverCity: Campus on stage”, le attività svolte, le collaborazioni internazionali, i contenuti formativi e le opportunità di costituire volano per un nuovo modello di sviluppo del Territorio, basato sull’Economia dell’Innovazione e la Sostenibilità. L’iniziativa, sostenuta dall’Università di Genova e da CIMA Research Foundation, con sottotitolo “Eccellenze del Campus in scena in Città”, avrà la sua Serata d’Onore al Teatro Chiabrera di Savona il 24 novembre, alle ore 21, e sarà condotta da Emanuele Biggi, presentatore di Geo, in onda su Rai 3. L’organizzazione è a cura di Risorse Progetti & Valorizzazione che già produce altri progetti di qualità come il Festival del Doppiaggio e il Festival dell’ambiente, della green e smart economy e della sostenibilità Anello Verde. Il prorettore Federico Delfino aggiunge “Campus on stage sarà l’occasione per dimostrare, con un approccio avvincente e di facile lettura, alla Città, al Territorio, al bacino produttivo, alle aziende liguri, ai Cittadini, agli aspiranti universitari e agli studenti quali eccellenze in ambito scientifico e di alta formazione ospiti il Campus di Savona dell’Università degli Studi di Genova, tra cui anche la Fondazione CIMA, centro internazionalmente riconosciuto in ambito di monitoraggio ambientale e Protezione Civile.  Momenti di spettacolo si alterneranno a contenuti multimediali e format dimostrativi di appeal, per una serata di emozioni e suggestioni: veicoleranno spontaneamente al pubblico le risorse che l’area del Campus contiene e che può mettere a disposizione del Territorio per una proficua interazione”. Si esibiranno un maestro del monologo comico intelligente Stefano Lasagna direttamente da Zelig Lab, la cantante Ilaria Cingari con la sua tastiera, già premiata a livello nazionale dal Progetto Donne e Futuro dell’Avv. Cristina Rossello e la cantante nota per aver vinto la seconda edizione di Amici nel 2012 e per essere protagonista di numerosi musical prodotti dalla Compagnia della Rancia, la genovese Giulia Ottonello con il chitarrista Luca Faloni. Durante la serata saranno consegnati dal Rettore dell’Università di Genova anche una trentina di diplomi di laurea conseguiti nel 2017, per dimostrare esempi della varietà di preparazioni che il Polo di Savona può garantire, ciascun laureato comunicherà un hashtag che racchiuderà e sintetizzerà il lavoro con cui ha finalizzato il proprio percorso di studio. Completa il progetto Campus on stage il concorsoProgetta la tua campagna di comunicazione per promuovere le iscrizioni al e vinci un viaggio con Corsica Ferries”. Si può partecipare fino al 22 di novembre scaricando la app Risorse on air/Campus on stageL’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti.       

Sito http://www.cens.unige.it/campus-on-stage/

Festival dello Sviluppo Sostenibile, partecipazione del Campus di Savona mercoledì 7 giugno di Tiziana Voarino

Festival dello Sviluppo Sostenibile, partecipazione del Campus di Savona mercoledì 7 giugno.  L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) ha promosso quest’anno il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile, una grande manifestazione di sensibilizzazione e di elaborazione culturale-politica, diffusa su tutto il territorio nazionale. Il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw) e si svolgerà nell’arco di 17 giorni, dal 22 maggio al 7 giugno, durante i quali si terranno oltre 200 eventi per richiamare l’attenzione sull’agenda 2030 delle Nazioni Unite e sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile Sustainable Development Goals ) in essa contenuti.

In ragione del loro potenziale d’influenza sulla sostenibilità ambientale, le Università sono chiamate a promuovere nuovi meccanismi di governance, orientando in modo coerente i processi decisionali interni, l’allocazione delle risorse, la riprogettazione organizzativa, il sistema degli incentivi per la didattica e la ricerca, l’accountability verso i territori, i governi nazionali e la comunità internazionale.
L’Università degli Studi di Genova vuole proporsi come un “Living Lab” della Sostenibilità in grado di dialogare con il territorio producendo valore ed innovazione e facilitando così lo sviluppo economico e del lavoro. Per tale motivazione la Commissione di Ateneo per la Sostenibilità Ambientale ha deciso di aderire al Festival dello Sviluppo Sostenibile proponendo il workshop il Sostenibilità ed Università: una sfida globale per un beneficio locale mercoledì 7 giugno 2017 ore 10.00 presso il Polo Universitario di Savona,  Palazzina Lagorio, aula LA218

L’evento è volto a presentare i risultati raggiunti dall’Università di Genova in termini di riduzione di emissioni di gas serra, introduzione di sistemi Smart Grid, aumento di efficienza energetica e buone pratiche di economia circolare. Si prega gentilmente di confermare la propria presenza  scrivendo una mail a paola.laiolo@edu.unige.it.