STASERA A VARIGOTTI PASSEGGIATA DEL SOLSTIZIO D’ESTATE – di Marilisa Lorusso

Mercoledì 21 giugno 2017 ritrovo ore 19 presso il Centro Civico in Via Aurelia 233 VARIGOTTI pronti a partire per una passeggiata magica per accogliere l’arrivo dell’estate.

Nell’ambito del progetto FINALE NATURE, LANDSCAPE & ARCHEOTREKKING,   l’appuntamento dedicato alla natura nel momento di ingresso della bella stagione, un’escursione facile che ripercorre nella prima parte il Sentiero del pellegrino e conduce dalla sommità delle falesie di Capo Noli per  ammirare il tramonto

Organizzati con cena ed acqua al sacco, il percorso richiede scarpe adeguate ad un sentiero sconnesso, abbigliamento comodo, torcia per la discesa.

La durata sarà di 3 ore circa con un dislivello di 270 m per una lunghezza di 4 km.

Per informazioni e prenotazioni contattare la guida Laura al numero 3392093889. Contributo escursione 5 €, gratuito per bambini inferiori a 10 anni

I misteri celati attorno al Volto Megalitico di Borzone di Alice Signaigo

All’interno del Parco Regionale dell’Aveto, in una piccola frazione del Comune di Borzonasca chiamata Zolezzi, si nasconde tra i boschi e le verdi vallate una tra le opere più imponenti e misteriose della Liguria e, forse, anche d’Italia: il Volto Megalitico di Borzone. Si tratta di una tra le sculture rupestri più grandi d’Europa e probabilmente anche del mondo. Con i suoi sette metri d’altezza e quattro di larghezza, il Volto resta ancora oggi un punto interrogativo per molti studiosi e storici.
Le interpretazioni sono molteplici: c’è chi sostiene sia raffigurata l’effige di Cristo, scolpita dai monaci Benedettini della vicina abbazia di Sant’Andrea, durante il Medioevo, al fine di cristianizzare la vallata. A tal proposito, si narra che il Volto venisse usato come luogo di culto dagli abitanti della zona e, nel momento in cui i monaci abbandonarono il monastero, venne dimenticato. Altre enigmatiche ipotesi comparano il Volto alla raffigurazione del Dio Pen ossia il dio delle cime (da cui deriva il nome del vicino Monte Penna), collocato e scolpito in quel punto ben preciso della vallata in modo da proteggere e custodire la comunità circostante e inoltre c’è anche chi pensa che la scultura fosse sfruttata per svolgere antichissime funzioni funerarie. Altre teorie sostengono che il Volto risalga addirittura al Paleolitico superiore (da circa 20.000 a 12.000 anni fa) anche se la scienza non si è ancora ufficialmente pronunciata al riguardo poiché non vi sono mai stati studiosi che l’hanno segnalato come oggetto di ricerca. Un esperto ha ipotizzato che il retro della scultura, coperto dalla fitta vegetazione, potrebbe nascondere un altro viso, dato che il bifrontismo è frequente nelle sculture antropomorfe del Paleolitico. Resta il fatto che il Volto è stato considerato un vero e proprio megalite, più precisamente un menhir antropomorfo e che la tecnica di lavorazione è la stessa utilizzata per la scultura rupestre paleolitica. Volto di Cristo? Volto del dio Pen? Volto di uomo? Volto di donna? Ora non vi resta che partire alla scoperta e magari provare anche voi a scorgere quel misterioso viso che sembra vigilare con la sua imponenza sulla vallata del Penna e sulle antiche vie di comunicazione che collegavano il Tigullio alla Pianura Padana.

 

18 Giugno, Varigotti & Vinile: “green” music sulla spiaggia – di Marilisa Lorusso

Prende il via domenica 18 giugno una serie di eventi destinati a rendere viva l’estate delle spiagge di uno dei borghi più suggestivi della riviera, Varigotti. Nella splendida location della spiaggia libera attrezzata 20Riviera partono le serate di Varigotti&Vinile.

Varigotti&Vinile è un progetto che nasce dalla creativita’ e dalla tenacia di un nucleo locale, Play Crew, che – determinato a creare gli spazi per far ballare e conoscere musica autoprodotta e alternativa alla solita proposta commerciale – ha messo in piede una serie di eventi che ci accompagneranno ogni due domeniche fino alla fine di agosto. Il progetto portera’ in console giovani e capaci dj che proporranno house music  con vinili e solo con vinili (bandito il digitale). Sei date che ospiteranno dj di fama nazionale nel settore delle produzioni indipendenti provenienti da varie parte della Liguria e del territorio nazionale, il 18 giugno, a luglio il 2, il 16 e il 30, e il 13 e il 27 di agosto. Dalle 18 all’1 musica non stop. 

Play crew fara’ da apripista e da coordinatore delle varie esperienze sonore che verranno proposte nelle differenti serate, forte di un’esperienza pluriennale nell’organizzazione di eventi che hanno fatto scatenare giovani e appassionati di musica dance di nicchia, ma sempre ballabile e godibile.

Il progetto e’ in linea con le migliori pratiche di sostenibilita’: totalmente autofinanziato, ha lo scopo di far conoscere realtà autoprodotte e di contribuire alla differenziazione della proposta musicale nel savonese, di promuovere l’uso e la conoscenza della produzione musicale non digitalizzata, nella cornice di una spiaggia che ha fatto della scelta “verde” la propria filosofia. Cultura dell’autenticita’, rispetto dell’ambiente e divertimento riassunti in un format innovativo che sensibilizza e fa ballare allo stesso tempo.

Per ulteriori informazioni:  Play Crew https://www.facebook.com/playlamusicacifa/

La pagina facebook dedicata al primo evento: https://www.facebook.com/events/631722780359024/?acontext=%7B%22ref%22%3A%22106%22%2C%22action_history%22%3A%22null%22%7D

16 Giugno, Finale Ligure: la prima vittoria di Nelson, Incontro – di Marilisa Lorusso

Venerdì 16 giugno 2017 ore 21.00 presso la Sala Boncardo sul lungomare di Finale Ligure avrà luogo un incontro dal titolo “1795: la prima vittoria di Nelson”, con Marco Colman, Alessandro Garulla, Simonluca Trigona.

Nel 2016 sotto gli occhi stupiti di chi si trovava sulla costa si muovevano nelle acque del finalese le equipe specializzate per verificare l’eccezionale ritrovamento di un relitto risalente al 1795. La storia che raccontava il relitto era quella di una terribile pugna marina: 55 navi e 40.000 uomini, ed in terra ferma gli eserciti in epiche e cruente battaglie. Battaglia che sanciva la prima grande vittoria in mare dell’allora Capitano Horatio Nelson, che proprio grazie al coraggio e bravura dimostrata in questo scontro, riceve in premio il Comando di una squadra navale. Il fine ultimo di questi sanguinosi combattimenti era il possesso del Porto di Vado ed il controllo delle grandi strade Finalesi da cui invadere l’Europa.

L’equipe che ha studiato il relitto di Capo Noli, ha in un anno scandagliato  a tappeto archivi italiani ed esteri, pubblici e privati, raccolto testimonianze oculari e tutta la documentazione pubblicata sulla Battaglia Navale dall’evento ad oggi, comprese rarissime pubblicazioni  come la dettagliatissima bibliografia di Coudè Comandante del Vascello da 80 Cannoni Ca Ira, che fu costretto ad arrendersi proprio a Capo Noli dopo aver perduto oltre 500 uomini fra morti e feriti.

Una ricca e rimarchevole serata quella proposta dallo Zonta Club di Finale Ligure, con ospiti d’eccezione, che renderà pubblico e nei dettagli il grande lavoro svolto dall’Equipe che sta ricostruendo il puzzle del 1795 in mare ed in terra. Si ricorda che Finale nel marzo del 2018 patrocinerà un convegno europeo su queste nuove scoperte e che darà vita ad un Progetto Anglo-Franco-Italiano di ricerche. Le maggiori Università francesi, gli uffici storici di molte marine interessate sono già state informate e molte istituzioni hanno già formalmente aderito ed  altre sono in procinto di farlo.

 

Sabato 10 Giugno: Ballando a Finalpia – di Marilisa Lorusso

Sabato 10 giugno si apre la stagione estiva nel rione di Pia di Finale. I Garosci di Pia organizzano Ballando con …”I Garosci De Pia”, la prima serata di intrattenimento. Si è scelto di inaugurare con una serata di musica e danza aperta a tutti. Ballerini professionisti e dilettanti si potranno scatenare sulle note di vari generi musicali, dal liscio, al latino americano, ai balli di gruppo, alla dance. Una speciale attenzione verrà  dedicata ai bimbi, sempre protagonisti quando c’è da ballare in piazza. Per loro intrattenimento con il gioco dei tappi e con piccoli premi.

Un benvenuto quindi a chi ama la danza e alle famiglie nella piazza dell’Abazia, o anche per chi vuole gustare gli ottimi focaccini della Proloco di Gorra, che accompagnerà  la serata.

Arriva l’estate, che si aprano le danze!

13° Rassegna della Granaccia e Rossi di Liguria. di Beatrice Citron

13° Rassegna della Granaccia e Rossi di Liguria. Come di consueto, anche quest’anno torna La Granaccia e i vini rossi di Liguria, protagonisti Domenica 11 giugno della tredicesima edizione della Rassegna a loro dedicata. La manifestazione del Comune di Quiliano, organizzata dalla Pro Loco di Quiliano e patrocinata dalla Regione Liguria, in collaborazione con la Condotta Slow Food di Savona e la Rete di Imprese – Vite in Riviera, rappresenta l’occasione ideale per conoscere ed apprezzare i prodotti, le caratteristiche e le tradizioni della viticultura locale e regionale. La rassegna si svolgerà a Quiliano nella suggestiva cornice del Parco Archeologico Naturalistico di San Pietro in Carpignano ed attraverso momenti dedicati alla degustazione e alla promozione dei migliori prodotti vinicoli quilianesi e regionali, diventerà un punto d’incontro tra produttoi e consumatori. Si fonderanno profumi, sapori e tradizioni che daranno via ad una giornata conviviale.

La giornata di Domenica 11 giugno inizierà alle ore 10:00 con la seconda edizione della G”run”ACCIA. Una camminata non competitiva, aperta a tutti, che si snoderà tra bosco, vigna e ulivi con il loso intento di riappropriarsi del territorio, valorizzandone i sentieri ed esaltando i prodotti agricoli ed alimentari. Ad attendere i partecipanti al termine della passeggiata ci sarà “Pasta in Compagnia”. La degustazione inizierà alle ore 16:30, dando il via alla Rassegna vera e propria. Ad attendere i più piccoli ci saranno attività ludico-creative, presso la fattoria didattica “Il Corbezzolo. Dalle 20:00 avrà inizio la cena con i piatti tipici della tradizione, ovviamente con l’abbinamento di vini. La serata verrà curata dalla Pro Loco Quiliano, in collaborazione con il Ristoro Camilia e l’intrattenimento musicale jazz de “Il Trio”.

“Il bosco: conoscerlo per proteggerlo”: l’evento di Mallare per camminare in una delle più belle faggete” di Sara Pessano

“Il bosco: conoscerlo per proteggerlo”: l’evento di Mallare per camminare in una delle più belle faggete” di Sara Pessano – Domenica 11 giugno si terrà a Mallare “Il bosco: conoscerlo per proteggerlo”, la camminata nel bosco che sarà indirizzata dai disegni stupendi dei bambini che frequentano il comprensorio delle scuole di mallaresi. La giornata inizierà alle ore 09.00 con il ritrovo e la registrazione dei partecipanti presso il Santuario dell’Eremita di Mallare. Alle 09.30 ci sarà la partenza della passeggiata. Un primo spuntino si potrà fare dopo la prima salita, ovvero dove si trovano i faggi monumentali. Il percorso sarà un anello di 11 chilometri circa all’interno della straordinaria faggeta di Benevento. Per l’ora di pranzo, ovvero anche l’ora del ritorno al Santuario dell’Eremita, è stato organizzato un piccolo aperitivo. Questo evento è stato presentato dal Lions Club Valbormida. Si ringraziano anche il Comune, le maestre del complesso scolastico di Mallare, la Croce Bianca di Altare ed il gruppo Alpini. Questa giornata sarà un’occasione per camminare in una delle più belle faggete della provincia di Savona.

Ferrania Ecologia: un percorso artistico per 65 ragazzi. di Beatrice Citron

Ferrania Ecologia: un percorso artistico per 65 ragazzi. Ferrania Ecologia, azienda che gestisce il biodigestore, ha avviato un progetto didattico con l’Istituto comprensivo di Cairo Montenotte (Bragno e S. Giuseppe di Cairo), in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale del Comune di Cairo Montenotte. Un percorso artistico per alunni e docenti, legato alla sostenibilità ambientale ed al riciclo dei rifiuti. Le classi partecipanti si sono incontrate, hanno realizzato il progetto ed hanno iniziato a dipingere un murales proprio sulla facciata principale dello stabilimento di Ferrania. A guidare i 65 bambini, oltre ai loro docenti, c’è la mano esperta dell’artista locale Rossella Bisazza.

GAVI : il Forte, il Borgo vi aspetta domenica 7 maggio! di Beatrice Citron

GAVI: il Forte, il Borgo vi aspetta domenica 7 maggio! Domenica 7 maggio la città di Gavi Ligure verrà invasa da profumi, suoni, colori e molto divertimento : arriva il festival GAVI: il Forte, il Borgo. Un evento tutto da scoprire, al’insegna della tradizione enogastronomica, dello street food, dove si protranno scoprire ed ammirare gli angoli più belli e suggestivi del paese di Gavi Ligure. A partire dalle 9:00 si aprirà  il mercatino enogastronomico per tutta via Mameli, dove si potranno acquistare tutti i prodotti tipici degli esercenti gaviesi. Dalle 12:00 invece verrà aperto lo Street Food per tutto il borgo; si potrà deliziare il palato con i migliori prodotti della tradizione piemontese, magari accompagnando il tutto con un ottimo calice di vino.

Per i più appassionati, al Forte del Gavi saranno organizzate rievocazioni storiche: un modo divertente per conoscere uno dei principali simboli della città. Nel pomeriggio non si potrà non ammirare il Corteo storico dei Nobili Spinola. Nel giorno della manifestazione, poteva certo mancare un Laboratorio del Pesto, gustoso condimento della tradizione, aperto a tutti: sia grandi che piccini. Inoltre, saranno possibili visite guidate al Molino del Neirone. Di origine ottocentesca, è oggi l’unico molino ad acqua ancora funzionante nella Vallemme.

Una giornata all’insegna della tradizione, della cultura e della gastronomia presentata dagli Amici del Forte di Gavi, Esercenti Gaviesi e Pro Loco di Gavi.

 

Il Castello di Monte Ursino: alla scoperta di un’edificazione medioevale di Sara Pessano

CastelloIl Castello di Monte Ursino: alla scoperta di un’edificazione medioevale di Sara Pessano – Il 29 aprile ed il primo maggio si potrà visitare il Castello di Monte Ursino a Noli, un’edificazione dell’era medioevale di cui i primi proprietari furono i Marchesi Del Carretto. L’orario delle due giornate sarà dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. L’ultimo ingresso è stato programmato 15 minuti prima dell’orario di chiusura stabilito. Il costo della visita per gli adulti è di 2€, mentre per i bambini dai 7 ai 18 anni è di solamente 1€ e per quelli fino ai sei anni è gratuito.

Per informazioni: 3356811036