FEDERICO DELFINO
Federico Delfino è docente di “Sistemi Elettrici per l’Energia” e “Power Systems Engineering & Economics” presso la Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Genova e si occupa di Produzione, Trasmissione ed Utilizzazione dell’Energia Elettrica e di Modellistica, Simulazione e Protezione di Reti Elettriche, con particolare riferimento ai temi delle Smart Grids, delle Sustainable Microgrids e delle Smart Cities.
In tali ambiti ha sviluppato più di 150 pubblicazioni scientifiche, tre capitoli di libri scientifici internazionali, un brevetto italiano e un brevetto europeo.
È Delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Genova per la gestione e il funzionamento del Campus Universitario di Savona e Presidente del Centro di Ateneo ivi locato.
Delfino è inoltre responsabile scientifico e gestionale per l’Università degli Studi di Genova di alcuni progetti speciali di sviluppo nel settore energetico come Smart Polygeneration Microgrid – SPM, Sustainable Energy Building – SEB, Energy Efficiency Measures – EEM, finanziati rispettivamente dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Liguria e mirati alla dimostrazione all’interno del Campus di Savona delle tecnologie, dei dispositivi e dei modelli relazionali e di gestione del nuovo paradigma di Smart City.
Referente per l’Università degli Studi di Genova del Polo Regionale Ligure di Ricerca e Innovazione sull’Energia Sostenibile, è infine revisore e valutatore di progetti di ricerca in ambito Smart Grids & Smart Cities per la Commissione Europea.


GIANCARLO PINTO
Architetto, è ricercatore confermato presso la Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Genova dove insegna Fotografia e Immagini Digitali. Oltre alla didattica si occupa di ricerche nel campo della Fotografia, coordina Mostre e Concorsi fotografici con enti pubblici e privati. Direttore Artistico del POLO della Fotografia, è anche Direttore del Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in Fotografia gestito da Perform dell’Università degli Studi di Genova. Spazio mostra e Laboratorio presso la Biblioteca Universitaria di Genova.


PAOLA LAIOLO

Laureata in Ingegneria dell’ambiente – Gestione dei rischi naturali ed industriali presso l’Università di Genova nel 2011 e Dottore di ricerca in Monitoraggio dei sistemi e gestione dei rischi ambientali dal 2015.  Durante il dottorato ha collaborato con Fondazione CIMA acquisendo competenze in ambito idrologico e di protezione civile contribuendo al miglioramento della previsione delle piene dei corsi d’acqua tramite l’assimilazione di prodotti satellitari all’interno dei modelli idrologici. Attualmente collabora con il Centro di servizio per il polo universitario di Savona – Università di Genova come sustainability manager coordinando e monitorando le attività legate alla sostenibilità ambientale ed energetica del Campus di Savona con particolare riferimento alla gestione di due network mondiali di “Campus Sostenibili” (ISCN e Greenmetric) e fornendo supporto tecnico nella gestione del servizio di raccolta differenziata. 


RAFFAELLA PATRONE

Nata nel 1958, laureata presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Genova e Dottore di Ricerca in Rilievo e Rappresentazione dell’Architettura e dell’Ambiente.

Dal 2009 fondatrice dello Studio AXE’– Architettura Sostenibile Energia, si impegna a promuovere in campo architettonico le tematiche della eco-sostenibilità e del risparmio energetico attraverso soluzioni attente alla relazione tra uomo e habitat, nel rispetto delle esigenze psico-fisiche e biologiche, avvalendosi della geobiologia, del feng shui e promuovendo l’uso di materiali eco-compatibili.

Progetta e dirige interventi di ambienti interni ed esterni di edilizia residenziale e commerciale.

Dal 2011 Presidente della Sezione Provinciale di Genova dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, ente morale senza fini di lucro, un’associazione di professionisti, tecnici ed esperti che da oltre vent’anni svolge in Italia un ruolo determinante per la sensibilizzazione, l’informazione e la formazione di nuovi operatori sui temi dell’abitare sano, della riqualificazione del territorio e della riconversione ecologica del settore delle costruzioni.

Organizza seminari, tavole rotonde, corsi di formazione e consulenze a Enti ed Istituzioni Pubbliche e private.

Dal 2014 Presidente della Commissione tematica permanente “Modelli economici, cooperazione e sviluppo” dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, si occupa di cooperazione internazionale con progetti umanitari in Sud America e in Africa.


MARINA BO’

Architetto a Chiavari. Progettazione, ristrutturazione e arredamento di appartamenti, ville, rustici e locali. Ricerca di un’architettura ecosostenibile che predilige l’uso di materiali bio-ecologici.

Sono nata nel 1971, anni in cui la crisi energetica ha colpito il nostro paese, forse influenzata  da ciò, forse dalla passione per il paesaggio, per il mare e per soprattutto per la montagna…. è nata la mia consapevolezza progettuale  in merito alla sostenibilità ambientale che deve essere compatibile con l’architettura.  Ogni mio progetto è contaminato, dove è possibile,  da  una particolare attenzione alle caratteristiche del luogo, ai materiali ecologici  e alle emozioni ….probabilmente già queste caratteristiche rivelano nel progetto  un po’ di bioarchitettura.

Tra i miei  materiali  preferiti  il legno è al primo posto.. è vita, è calore, è colore (cambia con il clima e le stagioni) è ricordo ed è il profumo della montagna …è materia bioarchitettonica per eccellenza…il legno è anche al mare e del mare……

al secondo posto la pietra… usata nelle vecchie case e recuperata per interni e per esterni.

Io penso che ci sia uno strettissimo rapporto tra architettura e felicità. Perché la qualità dell’ambiente in cui viviamo è fondamentale per il nostro benessere…  e anche il colore lo influenza in quanto è espressione di poesia nell’architettura.