Lo Sport a Finale Ligure: Riflessioni (III) – di Marilisa Lorusso

Continua, in previsione del convegno del CAI (“Quali limiti per l’Outdoor?”, Chiostri di Santa Caterina, Finalborgo, ore 09:30) la serie di riflessioni sullo sport a Finale Ligure. Segue l’intervista a Mauro e Paola, del nuovo spazio SuxGiù che molti forse ancora non conoscono. Con loro parliamo di arrampicata outdoor e – con la loro iniziativa – oggi anche indoor.

La storia dell’arrampicata finalese inizia 50 anni fa (si veda in merito l’intervista di Anello Verde con l’Assessore http://anelloverde.it/lo-sport-a-finale-ligure-riflessioni-i-di-marilisa-lorusso/). Una quindicina d’anni fa poi la svolta, con chiodature di pareti più facili che rendono il territorio fruibile anche a climber meno esperti. (si ricorda l’intervista di Anello Verde con Thomas http://anelloverde.it/le-sfide-thomas-mani-testa-passione-finale-marilisa-lorusso/).

Alla base del successo dell’area finalese c’è la peculiarità offerta dalla pietra del finale, e il clima. In particolare da ottobre a aprile letteralmente migliaia di vie distribuite su una quarantina di settori attirano sportivi, con gradi proibitivi e/o livelli accessibili a tutti inclusi i principianti

L’afflusso turistico sportivo non raggiunge certo i numeri e il livello d’impatto di quello balneare, ma va monitorato e gestito. Per quanto riguarda l’arrampicata questo riguarda soprattutto due aspetti. Uno è legato alle zone di pernottamento o accampamento degli sportivi, e l’altro è l’impatto ambientale. Quest’ultimo è normato dalla legge regionale, che tutela le aree protette per flora e fauna (in particolare il falco pellegrino).

Per quanto riguarda la normativa sull’esercizio dello sport e sulla figura della guida/maestro di arrampicata le federazioni sportive di riferimento sono il CAI e la UISP, mentre le uniche figure previste per accompagnare gruppi o insegnare, in base alla legge Bassanini sono le guide alpine. In pratica il 90% degli arrampicatori svolge lo sport in piena autonomia.

La palestra SuxGiù è la prima opportunità su larga scala per creare una ambiente di formazione, addestramento, avviamento all’arrampicata a Finale. La palestra è di 600 metri quadrati, rimane aperta per tutti dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 22, ma nei week end di pioggia è aperta tutto il giorno. È possibile effettuare corsi e/o lezioni private per adulti e bambini e per qualsiasi livello dai neofiti agli esperti. È la sala boulder più grande della Liguria ed ospita competizioni amatoriali ma anche circuiti regionali. È dotata di una parete per allenamento speed. Si trova in Via S. Filippo a nel cannone sotto il ponte dell’autostrada.

SuxGiù dà la possibilità di raggiungere due degli obiettivi più ostici nella gestione dello sport e del turismo sportivo: destagionalizzare e superare la dipendenza dalle condizioni climatiche. La stagione sportiva dell’arrampicata infatti risente di temperature, esposizione al sole, umidità della roccia. Per i più giovani o i più inesperti intervengono poi altri fattori, fra cui la sicurezza, l’ambiente protetto, un percorso graduale e rassicurante, cosa che non sempre la roccia offre.

La divulgazione degli “sport minori” richiede visibilità e spazi. In un paese come l’Italia, in cui il discorso sportivo è monopolizzato in termini di risorse e comunicazione da pochi circuiti sportivi, nulla di più positivo che la diversificazione dell’offerta, soprattutto in un territorio in cui essa è radicata, endogena e caratterizzante, come l’arrampicata nel finalese. La presenza di una palestra di queste proporzioni non è che un fattore di arricchimento e per la comunità che la ospita, e che progressivamente verrà sempre più coinvolta in progetti di cooperazione, e per turisti sportivi che potranno arrampicare anche quando il meteo sarà loro ostile.

3 Weekend di Cultura, Sport e Territorio a Finale Ligure – di Marilisa Lorusso

Si aprono oggi tre weekend a Finale Ligure all’insegna della cultura ed informazione, dello sport e del territorio.

Il penultimo fine settimana di settembre è all’insegna della beach volley sulle spiagge e del Festival dell’Inquietudine a Finalborgo. Il popolare ed amato Festival apre oggi i battenti. Il programma pomeridiano si conclude con un concerto jazz alle 21.15. Il programma procede poi la sera di sabato e dal pomeriggio di domenica.

Alla premiazione dell’Inquieto dell’anno e ad altri stimolanti incontri saranno dedicate le giornate del primo fine settimana di ottobre, il 5-6-7 ottobre.

Il programma completo è disponibile qui: http://www.circoloinquieti.it/

Nell’ultimo settimana di settembre invece torna Flow, con l’Enduro di Mountain Bike che trasforma la piazza di Finale in un grande palcoscenico internazionale dell’eccellenza nello sport outdoor. E in contemporanea Finale for Nepal a Finalborgo, arrampicata, cultura – anche culinaria – , musica, trekking, incontri.

Finale for Nepal propone il proprio programma sul sito https://www.finalefornepal.org/news/il-programma-eventi-2018-di-finale-for-nepal/

Insomma, non finisce l’estate finalese, nel meteo e nell’intrattenimento di qualità.

IL 29 OTTOBRE 2017 TORNA LA RUNRIVIERARUN – di Marilisa Lorusso

TORNA LA RUNRIVIERARUN INTERNATIONAL HALFMARATHON
PARTENZA DA VARIGOTTI, ARRIVO A LOANO
Il 29 ottobre 2017 torna la RunRivieraRun International HalfMarathon, la mezza maratona più caratteristica della Liguria che tocca quattro Comuni Finale Ligure, Borgio Verezzi, Pietra Ligure e Loano con partenza dalla Baia dei Saraceni di Varigotti,
Il percorso si snoda tra lungomare e centri storici delle cittadine e da quattro anni vi partecipano migliaia di runners nazionali ed internazionali.
L’evento è riuscito a creare una fitta rete di collaborazioni tra il tessuto sociale ed economico, tra cui la Marina di Loano e la Fondazione Agostino De Mari, volta alla promozione del territorio.  Si sottolinea l’importanza dei volontari della ASD RunRivieraRun gli ormai famosi Angels, che con le loro pettorine sono presenti sul territorio e nelle varie fasi della gara per garantire il presidio e tutti i servizi della gara.
La RunRivieraRun è già stata presentata a Nizza l’8 gennaio in occasione della PromoClassic, gara molto partecipata dove oltre alla promozione la ASD RunRivieraRun ha corso la gara con ottimi risultati salendo sul podio come prima squadra più numerosa italiana, un primo posto di categoria e terzo assoluto a squadre. Altri eventi promozionali si sono attivati in varie sedi.

Durante gli eventi di avvicinamento/riscaldamento le famose Tune-Up di Borgio Verezzi, Finale Ligure, Pietra Ligure e quest’anno anche Borghetto S. Spirito hanno corso in preparazione della RunRivieraRun circa 3.000 persone.
(BiBi Epic Race la Borghetto Santo Spirito-Toirano-Balestrino e con le gare Tune-Up del Grand Prix Vertical Verezzi-Borgio Verezzi, Up&Down-Pietra Ligure, Borgo By night running-Finalborgo e Marina Classic-Loano.)

Anche le Chicchiricchì Run, allenamento al canto del gallo che da 5 anni la RunRivieraRun organizza circa 10 volte all’anno ha fatto correre migliaia di persone per avvicinarle al mondo della corsa e dello sport in generale. Il progetto Sociale della ASD RunRivieraRun “Socializzazione e Benessere” ha fatto correre da gennaio ad ora oltre 5.000 persone. Per quanto riguarda il progetto Accademia della Corsa si è appena concluso lo Stage con il Campione di Atletica Danilo Goffi che per 4 giornate ha fatto correre e dato consigli su come affrontare una 10km, 21 km e 42 km.
Il programma sociale continuerà all’ExpoHalfMarathon nei Chiostri di Santa Caterina a Finalborgo il 27 e 28 ottobre prossimi.

Anche nel 2017 il programma della RunRivieraRun sarà fitto di appuntamenti, l’evento non è solo una mezza maratona che si svolge il 29 ottobre dal Malpasso a Loano, ma prevede un programma, per le due giornate precedenti venerdì 27 e sabato 28 ottobre, fitto di appuntamenti aperti a tutti, sportivi e non.
Saranno coinvolte le associazioni ed atleti diversamente abili, in particolar modo ci sarà la Cooperativa Sociale COESA di Milano, a fungere da collettore tra diversi progetti sociali ed il progetto della ASD RunRivieraRun “Socializzazione e Benessere”, che prevede diverse attività a favore dello sport come disciplina che unisce le persone e le porta a migliorare la qualità della vita a qualsiasi età.
La RunRivieraRun è nata per promuovere il territorio e per far correre sempre più persone che si stanno avvicinando alla corsa nella nostra Riviera. Da due anni è nata una gara parallela alla mezza maratona, una 5 km dalla Marina di Loano per dare l’opportunità di correre a più persone con diversi tipi di andature e di allenamenti. IL PROGRAMMA dell’EXPOHALFMARATHON RRR 2017 sarà socializzazione e benessere.

ASD RunRivieraRun info: tel: 019.6898607 Fax: 019.5293112
e-mail: info@runrivierarun.it

Sito:  www.runrivierarun.i